Come aumentare naturalmente il testosterone

Se il tuo desiderio sessuale è diminuito o vuoi migliorare la tua massa muscolare ed evitare di avere una pancia, aumentare i livelli di testosterone è un’opzione a cui più uomini si rivolgono ogni giorno. Spieghiamo come raggiungerlo.Scritto da L. García, giornalista specializzato in anziani, bellezza ed esercizio fisico. Come aumentare naturalmente il testosterone:

  • Cos’è il testosterone e quali sono le sue funzioni
  • Deficit di testosterone: come rilevarlo
  • Benefici del testosterone per la salute
  • Come migliorare i livelli di testosterone

Il crescente interesse per il benessere fa sì che ogni giorno vengano ricercate nuove alternative per combattere i problemi della bassa produzione di testosterone . Innanzitutto, una soluzione sarebbe quella di utilizzare i farmaci , per i quali è necessaria la previa approvazione di un medico, che valuterà i possibili rischi. Di solito vengono utilizzati due metodi diversi: cerotti e gel che rilasciano testosterone  e che vengono utilizzati quotidianamente o iniezioni intramuscolari , che hanno un’applicazione più distante nel tempo (anche trimestrale).

Un’altra opzione è quella di mantenere uno stile di vita sano , per cui l’ esercizio fisico dovrebbe essere eseguito per evitare il sovrappeso , il che provoca una propensione ad avere bassi livelli di testosterone; Inoltre, l’esecuzione di esercizi aerobici e anaerobici aiuta a stimolare la produzione di questo ormone. Si consiglia di dormire circa otto ore al giorno per incoraggiare l’organismo a produrre più testosterone e controllare lo stress .

Inoltre, dobbiamo monitorare le abitudini alimentari . Tra gli alimenti più adatti per stimolare la produzione di testosterone sono:

  • Pasti ad alto contenuto proteico : tra cui carne povera di grassi (in particolare lombo di salsiccia e prosciutto serrano), soia , latticini , merluzzo, arachidi, tonno , piselli …
  • Alimenti ricchi di zinco : quelli con il maggior contributo di questo nutriente sono cioccolato , semi di anguria, spinaci, agnello, ostriche, zucca, funghi, funghi …
  • Prodotti con molta vitamina D : come cereali , pane , salmone , sgombro, sardine in scatola, uova …
  • Altri alimenti molto adatti sono i fagioli per la loro quantità di acido D-aspartico; l’ aglio , che stimola la produzione di testosterone; il caffè , noci del Brasile, mandorle, o verdure crocifere, perché contiene indolo-3-carbinolo (cavolfiori, broccoli, cavoli, …); o l’uva, per contenere resveratrolo .

Infine, è possibile ricorrere a integratori , che è il modo più conveniente per adottare le opportune quantità diverse sostanze che aiutano a stimolare la produzione di testosterone , e ciò che dovrebbe essere consultato prima di un buon specialista ciò che il più adatto al tuo caso, alle sue possibili controindicazioni e al suo corretto utilizzo. Tra i più appropriati per questo troviamo:

  • Acido D-aspartico: rilascia ormoni come luteinizzante e ormone della crescita. Inoltre, funziona nei testicoli, dove aiuta la sintesi del testosterone.
  • Maca andina : la radice di maca è considerata non solo un potente afrodisiaco , ma aumenta anche la produzione di sperma, aiuta a prevenire l’ipertrofia prostatica, protegge il cervello, migliora la salute delle ossa e migliora le capacità cognitive.
  • Ashwagandha : una pianta che agisce da anabolizzante . Aiuta ad aumentare i livelli di testosterone fino al 15%, a seconda della persona.
  • Akarkara o Anacyclus pyrethrum: è un’erba che aiuta a migliorare la fertilità, la virilità e la libido . D’altra parte, ha funzioni che aiutano a combattere i problemi di memoria ed è anticonvulsivante.
  • Vitamina D: non solo aumenta i livelli di testosterone, aiuta anche il sistema immunitario e le ossa e riduce il rischio di cancro e malattie coronariche, nonché di diabete e sclerosi .
  • Zinco: tra le sue funzioni più importanti c’è la guarigione delle ferite e la produzione di spermatozoi e testosterone .
  • Magnesio : necessario per partecipare al metabolismo e alla formazione del sistema osseo e aiuta nella sintesi del testosterone.
  • Fieno greco : questa erba viene utilizzata in modo che l’organismo produca, in modo consanguineo, il testosterone. D’altra parte, aiuta ad alleviare problemi come il diabete.
  • Avena sativa: cerca di promuovere la resistenza sessuale dando più energia e contribuendo a produrre testosterone.
  • Saw Palmetto : è una miscela di acidi grassi che impedisce al testosterone di diventare DHT (un enzima che, tra le altre cose, è il principale colpevole dell’alopecia maschile ). È anche usato in caso di iperplasia prostatica benigna .
  • Zenzero : porta ad un aumento del testosterone e tra i suoi benefici digestivi è quello di evitare la nausea e facilitare la digestione.
  • Hibiscus macranthus : è un’erba che aiuta ad aumentare i livelli di testosterone e promuove la fertilità maschile.
  • Fungo di cardo o Pleurotus eryngii : questo integratore aiuta ad aumentare la quantità di ormone del testosterone e funge anche da antipiretico.
  • Erbaccia di capra in calore o Epimedium : usata per innescare le prestazioni sessuali, aumentando l’appetito sessuale o combattendo la disfunzione erettile e l’eiaculazione precoce .
  • Tribulus terrestris: aiuta la secrezione di testosterone e la virilità e la vitalità dell’uomo, aumentando la libido e la qualità della rigidità dell’erezione.
  • Ecdysteroid: le sue funzioni principali sono di migliorare lo sviluppo muscolare , ridurre i livelli di colesterolo e glucosio nel sangue e proteggere il fegato e l’intestino, aumentando il tasso di sintesi proteica.

Altri supplementi utilizzati per stimolare la produzione di testosterone sono: longifolia Eurycoma, basilico o tulasé santa, ortica, Coleus forskohlii , acuminata Massularia , la levodopa, Spilanthes Acmella o Acmella oleracea, Tulbaghia violaceous Bulbine natalensis, deidroepiandrosterone (DHEA), Cordyceps , Spinaci di Malabar, boro, corna di velluto, Paederia foetida o PROHD, Butea superba , Pedalium murex , Aframomun melegueta , Bryonia laciniosa , Fadogia agrestis , Eucommia ulmoides , Rubus coreanuso mora coreana, Dactylorhiza hatagirea o Salam punja , polline di pino e Syzygium aromaticum o albero di chiodi di garofano.